Ai limiti del bdsm. S. : schiava, puttana, cesso e vittima

S. svolge essenzialmente quattro funzioni per il suo padrone: servitrice, puttana (tutte le sue aperture sono disponibili al padrone e ai suoi ospiti), cesso (il padrone la usa come cesso per tutte le sue necessità corporali, e lei ne è orgogliosa) e vittima (il padrone la picchia con o senza motivo).


S. vive da sola, e raggiunge il padrone quando questi glielo ordina. S. non può toccarsi da sola: il suo corpo è di totale proprietà del padrone. Inevitabilmente, dopo essere stata anche per un mese senza toccarsi, S. si bagna in modo eccessivo quando il padrone la usa. Il padrone non perde occasione per far notare a S. quanto ella sia puttana per questo.


Il padrone offre in uso  S. ai suoi ospiti per dimostrare che egli è totalmente padrone del suo corpo, al punto da poterlo cedere ad altri.


Infine, il padrone picchia S. (a volte anche selvaggiamente, a seconda dei suoi umori) per sottolineare la proprietà non solo della sua sessualità, ma anche del suo corpo.

Ultime ricerche