sbadato…a brache calate

a volte succedono cose senza che nemmeno te ne accorgi. come quando sei immerso nei tuoi pensieri e sbatti contro un ostacolo. lui era già lì…e così poi te lo ricordi eccome! rientravo verso sera e il mio cane major non mi venne incontro…boh pensai che strano, ma subito dopo posteggiai e scesi dall’auto. il caldo afoso mi investì e mi fece correre in casa. dentro nessuna luce, solo una musica richiamò la mia attenzione. veniva dal piano sopra. andai in studio, posai la borsa, documenti, contanti ed occhiali. accesi il pc ed andai sul ns profilo, aspettavamo alcune risposte da coppie contattate di recente. nik, pass, e dentro. subito il lavoro, le fatture, i problemi in genere sono dimenticati. entro in un altro mondo, un mondo che ci ha travolti e meravigliati. “ciao cari vediamoci subito stasera, saremo da voi verso le 20-20,15″…guardo l’orologio le 20,45! cpcaldaconvoi3 aveva risposto al ns invito quasi subito. mi venne quasi da ridere…volevo dirlo subito a mialei x condividere la bella notizia. non ho pensato nemmeno x un minuto che potessero essere già arrivati. e così salii le scale scalzo, dato che le scarpe le tolgo in garage, e arrivato in corridoio la musica mi arrivò più chiara: un pezzo di pat metheny che adoriamo da sempre. un urletto! poi un altro ancora di quelli che fa mialei quando sta x venire. poi ancora un altra voce, ora era una voce maschile che diceva non so che…poi ancora una voce femminile che quasi singhiozzava e aspirava il fiato affannosamente. e lui ancora che chiaramente diceva: giratevi! giratevi? ma che cavolo…ecco cosa succede quando si è sbadati! mi avvicino alla porta aperta x metà quasi con timore di essere scoperto. piano e col cuore in gola vedo i piedi del letto ed un lui in piedi. ora anche le gambe di due donne che immagino in ginocchio sul letto davanti a lui. poi vedo major steso bello tranquillo che dà un’occhiata e si ributta sul tappeto. che fare? in quei momenti non si pensa, si agisce d’istinto. rimasi fermo immobile, incantato dalla scena che peraltro mica era nuova. ma inaspettatamente si era creato qlcs che mi sfuggiva. mialei non sembrava quella che è, la mia donna da 20anni, pareva un’altra persona. come la ragazza che hai appena visto in centro tutta figa, coi tacchi e tt il resto. mi affacciai lentamente, come nei film, e con un occhio vidi la scena intera. si baciavano languide, mentre a turno lui le prendeva da dietro. facile come descrizione e quasi banale, ma il gonfiore che sentivo tra le gambe diceva un’altra cosa. diceva che il sangue era salito in un baleno ed aveva riempito le vene proprio lì dove occorreva! la penombra e la musica avvolsero anche me. ero da solo a pochi metri, ma mi sentivo dentro al gioco come non mai. forse un sogno si avverava…l’ennesimo di una serie infinita. l’errore più grosso è quando credi di aver visto di tutto: non è così. la mano scese e il piacere di un’erezione così naturale e immediata, trovò subito riscontro. rimanevo nascosto ma attore principale. quasi dirigevo con la mente i gesti. pensavo: adeso girati e fammi vedere la linguetta tra la patata e quel grosso cazzo che la penetra, e subito succedeva… dopo qlc minuto pensavo: ora saltagli su e fatti aiutare da lei a metterlo dentro… e loro quasi ubbidivano. ebbene quasi non ne potevo più, dopo alcuni minuti come in trance entrai con le brache calate ai piedi, camminando a fatica x l’intralcio dei pantaloni, tra lo stupore dei tre e di major che abbaiava di gioia nel vedermi. capirono all’istante la situazione, che ero stato lì a spiarli e subito mi incitarono ad unirmi assieme a loro, a fargli vedere di che ero capace anche se tutto solo… prontiiii!!!

e non ditemi che essere sbadati sia sempre deleterio…

Ultime ricerche