Serata improvvisata

Era una sera di gennaio mi ricordo  che nevicava, e di solito mi trovavo con le amiche nel weekend, quel weekend come tutti i fine settimane, eravamo tre o quattro amiche  e uscivamo per puro divertimento..Quella sera eravamo in discoteca un bel locale chic, e durante la serata, che qualcosa prendeva forma durante il ballo lo scatenarsi per me  era salutare, e c ‘era un tipo che mi aveva adocchiata, ma stava sulle sue, molto educato, nei modi di fare, che in me suscitò interesse, non quei soliti maschietti che fanno di tutto per abbordare non era scontato.Tra un bicchiere e un altro ero un po euforica, ma ancora in me,e quell’euforismo che ti fa lasciare andare..un pò.Io ero vestita sempre sex, tacchi alti, vedo non vedo, trasparenze  che si notavano.tutto avrei pensato, tranne che  a fine serata , mi trovai  in casa di questo amico, dopo averlo accompagnato a casa, mi chiese di salire da lui ed io mi lasciai sorpendere.Quando fummo da lui, era un pò 7mbarazzato, lo capii subito, cosi mi offrí da bere, e ci mettemmo a parlare del più e del meno.ad un certo punto mi portò nella camera da letto dove aveva il compiuter, per farmi ascoltare dei brani di musica, e io non capii che , la musica in sottofondo, la luce soffusa,e un batter d occhio ci trovanno sul letto tutti e due, molto delicato ma in foga..e c’era anche da parte mia…ricordo che fù una notte di fuoco, non avevo mai fatto sesso  cosi incessantemente, un orgasmo dietro l’altro , cambiando sempre posizione, era turgido che rimase dentro piu di mezz’ora…e sempre accarezzandomi..con la lingua i lobi delle orecchie…fu un oblio..dietro l’altro..mi fece impazzire di piacere, che non avevo mai provato prima…una sensazione indescrivibile….ero presa e molto…fino allo spasmo….cosi ci addormentammo …e vi assicuro, che in quell letto  ‘erano almeno 40 gradi….alla prossima.     Vera.